Cita per la particolare occasione, e non a caso una frase del presidente della Repubblica Sergio Mattarella “l’indifferenza è peggio del negazionismo”, il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia Michele De Simone, durante un sopralluogo svolto questo pomeriggio in piazza Martiri delle Foibe, dove il prossimo 10 febbraio alle ore 12.00, verrà deposta una corona di fiori in loro memoria.

In una piazza, sottolinea amareggiato De Simone, rivolgendosi direttamente al sindaco di Crotone Voce, situata a pochi metri dal centro città, e comunque trascurata, sporca, quasi abbandonata a se stessa, e dove addirittura non esiste più neanche la targa con la quale si è intitolata la piazza ai martiri della Foibe: i militari e civili italiani massacrati fra il 1943 ed il 1945 nel Venezia Giulia, Quarnaro e Dalmazia, dai partigiani jugoslavi e dell’OZNA.