Riceviamo e pubblichiamo

Sul tavolo dei rapporti con Eni si mette tutto e, in particolare, la volontà della città di risolvere, in maniera positiva e definitiva, vertenze che si trascinano da anni.

Lo ha scritto a chiare lettere il sindaco Vincenzo Voce alla società di piazzale Enrico Mattei invitando la stessa ad un ciclo di riunioni che abbiano come tema le varie problematiche sul tappeto ambientali della città.

A cominciare dai termini dell’attuale Pob – fase 2 per come approvato dal Ministero dell’Ambiente oltre che le rivendicazioni dell’ente in merito al danno ambientale a seguito del processo di deindustrializzazione.

Ed inoltre la presenza del CIC nel tessuto urbano e il rinnovo della convenzione Eni – Jonica Gas in relazione al fenomeno della subsidenza indotta dall’estrazione del gas metano, scaduta nel 2011 e mai rinnovata.

Temi fondamentali per il futuro della città e sui quali l’amministrazione ha una linea precisa che ha come rotta fondamentale l’interesse della comunità cittadina, la salvaguardia dell’ambiente, lo sviluppo del territorio.