In molti da diversi giorni ormai se lo stavano chiedendo, e la risposta, se pur non ufficiale come spesso capita, e anche un po’ sui generis, è finalmente arrivata.

A fornircela, un attivissimo e tuttologo membro dello staff del sindaco Voce che, preso atto dell’ennesima bocciatura di un finanziamento pubblico, ci spiega che se il Comune di Crotone non è riuscito a vincere il bando in questione, (riqualificazione urbana), lo si deve anche al fatto che evidentemente “sono necessari i Santi in Paradiso. E il Comune di Crotone probabilmente non li ha“. Questo è, prendiamone atto.

È proprio vero che nella vita non si finisce mai di imparare. E anche di stupirsi. E noi che eravamo convinti che fosse necessario “solo” un po’ di competenza, professionalità e tempismo.

Ci eravamo sbagliati…

Adesso è ufficiale: abbiamo toccato il fondo.

IL POST DELLA VERITÀ

“Quando si partecipa ad un bando pubblico non è garantita la vittoria. A volte si vince, a volte si perde. Un bando non è un esame di scuola guida o un concorso per dipendente pubblico, dove se sbagli la risposta sei bocciato. Un bando di riqualificazione urbana richiede una progettazione di riqualificazione di alcune aree. Abbiamo proposto un buon progetto di riqualificazione del quartiere Gesù. Non è stato ammesso. Ovviamente ci dispiace, specialmente per i residenti di quel quartiere. A giorni ci dovrebbero dire perché. Quando si partecipa a questi tipi di bandi sono necessari soprattutto i “santi in paradiso” che li promuovono. Probabilmente non ne avevamo”.