Riceviamo e pubblichiamo


Da affidamenti provvisori a gestioni definitive.

E’ questa la sintesi del lavoro che l’assessorato allo Sport, la Giunta, gli uffici comunali hanno condotto in questi mesi per restituire la normalità e soprattutto alla pratica sportiva, senza che i costi di gestione degli impianti sportivi ricadessero, come in passato, sui cittadini.

Lo ha spiegato oggi, nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta nella Sala Giunta, l’assessore allo Sport Luca Bossi.

Una attività amministrativa che ha richiesto impegno ed attenzione, portata avanti nell’esclusivo interesse di un ritorno alla normalità e alla pratica sportiva.

Una attività che consentirà di restituire alla cittadinanza, agli sportivi, alle società sportive, ai giovani, quindici impianti sportivi in ogni quartiere della città.

L’assessore ha presentato il percorso amministrativo che ha portato all’indizione dei bandi di aggiudicazione degli impianti e le azioni di riqualificazione di alcune di queste strutture, che includono la progettazione della nuova piscina ex Coni.

Un percorso ben definito, declinato su diversi punti, primo tra tutti il beneficio dello sport, inteso come inclusione sociale, e il rispetto delle regole.

Una premialità in tal senso alle società sportive attive nei quartieri, e la possibilità per gli atleti e le persone diversamente abili di accesso gratuito a tutte le strutture.

L’assessore poi è entrato nello specifico dell’attività amministrativa messa in campo

Per quanto attiene gli impianti a rilevanza economica è stato pubblicato il bando per la gestione della piscina olimpionica comunale che sarà consegnata al concessionario che si aggiudicherà la gara con l’impianto fotovoltaico allacciato in rete, con conseguente riduzione dei costi di gestione e farà inoltre parte della concessione, dopo il suo completamento e la sua posa in opera, la nuova copertura pressostatica.



Per il settore B è stato già indetto il bando di gara per la riqualificazione dell’impianto sportivo.

Il progetto prevede la realizzazione di una nuova pista di atletica, della lunetta per il salto in alto, della pedana per il salto in lungo e triplo, il rifacimento degli spogliatoi, una nuova tribuna per il pubblico rimovibile, e una fornitura adeguata di attrezzature per le pratiche di atletica leggera.

Previsto inoltre il rifacimento del campo di calcio e la posa in opera di un nuovo manto erboso.

Per il Palamilone sono previsti lavori di ristrutturazione per consentirne la fruibilità.

Tutti gli impianti sportivi a rilevanza non economica ubicati nei quartieri della città sono stati oggetto di bando di concessione per la gestione.