Riceviamo e pubblichiamo

Egr Sig. Sindaco del Comune di Crotone

Ing. Vincenzo Voce

 

Egr. Presidente del Consiglio Giovanni Greco

 

Spett.le

Segreteria affari generali

del Comune di Crotone

 

 

OGGETTO: Interrogazione a risposta verbale rivolta al Sindaco del Comune di Crotone da inserire all’ordine del giorno del Consiglio comunale.

 

La sottoscritta Antonella Passalacqua Consigliera del Comune di Crotone, espone e richiede quanto segue.

Con la presente interrogazione la sottoscritta consigliera domanda al Sindaco del Comune di Crotone se è al corrente che gli studenti afflitti da specifiche disabilità riconosciute in una certificazione di diagnosi funzionale, una volta segnalati dal Dirigente scolastico al competente Ente comunale, hanno diritto a vedersi assegnato uno specialista al fine di fornirgli la necessaria assistenza igienico personale. La competenza a provvedere dei Comuni per le scuole della primaria e della secondaria di primo grado è statuita, tra l’altro dall’articolo 139 del Decreto Legislativo 112/98).

Va detto peraltro che il Comune di Crotone bene avrebbe potuto procedere ad un affidamento del servizio a soggetti terzi, al contrario, ha ritenuto di dovere scaricare l’onere di individuare i singoli operatori specializzati sulle scuole, circostanza questa sulla quale le richiedo di riflettere per gli anni avvenire, considerata la confusione venutasi a determinare per l’anno in corso ed i conseguenti intollerabili e dolorosi ritardi.

Che pertanto il Comune di Crotone ha invece ritenuto di dovere erogare i relativi finanziamenti alle scuole che ne hanno fatto richiesta.

Tanto si è verificato dopo le pressanti sollecitazioni a riguardo pervenute da parte della IV Commissione consiliare che ha tra le sue competenze la pubblica istruzione e della Commissione pari opportunità che già in data 30 settembre tenevano una seduta di Commissione che indicava all’ordine del giorno la problematica concernente lo specialista per l’assistenza igienico sanitaria per gli studenti con disabilità.

Nella stessa seduta si è trattato anche degli specialisti per la didattica dei ciechi ed ipovedenti, questione analoga ed altrettanto dolorosa, stante i ritardi intervenuti.

Ma soprattutto, tale seduta di commissione è stata preceduta da sollecitazioni anche verbali rivolte all’Assessore alla pubblica istruzione, pervenutegli molto tempo prima che la seduta di commissione del 30 settembre fosse celebrata.

Sta di fatto che la determina dirigenziale con la quale si liquida parte “del contributo rivolto all’assistenza specialistica agli alunni con disabilità per avio del servizio nell’anno scolastico 2021/2022” porta la data del 12 / 10 / 2021.

Alla data di formulazione della presente interrogazione non sono stati neppure emessi i mandati di pagamento in favore degli istituti scolastici, al punto tale che una tale incombenza è stata sollecitata nella giornata di oggi 18 ottobre 2021 al dirigente del settore finanziario dal Presidente della IV Commissione su espresso mandato dei Consiglieri comunali.

Tutto ciò premesso la sottoscritta

chiede

al Sindaco se è al corrente o meno dei gravi ritardi che alla data del 18 ottobre 2021 fanno si che non un solo specialista nell’assistenza ai ragazzi affetti da disabilità sia stato nominato e che solo una scuola tra le aventi titolo hanno pubblicato il bando rivolto alla loro individuazione ed assunzione.

Domanda pertanto cosa il Sindaco intenda fare per accertare le responsabilità di tali inaccettabili ritardi e soprattutto per evitare che gli stessi si perpetuino e ripetano.

Con ossequio.

 

 

 

Consigliera Comunale

Antonella Passalacqua