Riceviamo e pubblichiamo

Non può esserci un “rilancio amministrativo” senza un percorso programmatico che accompagni l’azione di governo.
Differentemente sarà un revival degli ultimi mesi.
Si deve offrire ai cittadini una visione chiara di ciò che si realizzerà nei prossimi mesi.
Questa visione va concordata con gli azionisti di governo, nonché i consiglieri comunali.
Altrimenti non si può dire di essere partecipativi.
Le politiche cittadine ed ogni intervento, devono passare dalla concertazione democratica, non devono essere partorite dai singoli come conquiste personali.
Diffido da chi fino ad oggi ha svolto il suo ruolo in giunta mantenendo la porta chiusa o pensando di orientare il consiglio.

Personalmente sono contrariato dal rientro in Giunta di chi ha dimostrato di voler abbandonare la barca qualche mese fa.
Anche perché dovrà spiegare perché oggi a distanza di qualche mese ha cambiato posizione.
In poltica è necessaria la chiarezza.

Salvo Riga

Consigliere comunale