Riceviamo e pubblichiamo

Apprendiamo con sdegno e ribrezzo del grave gesto avvenuto a Crotone, pochi giorni dopo la commemorazione in piazza dove il 10 febbraio si è svolta la commemorazione. La targa in memoria dei Martiri delle Foibe, è andata distrutta, per mano di qualche imbecille che ci auguriamo sia affidato alla giustizia.

Un gesto vile ed ignobile che non solo oltraggia la memoria dei nostri fratelli italiani che patirono tante atrocità, ma che ci mette davanti ad una società che sta risultando con sempre meno valori e con poco spirito di comunità e senso di appartenenza.

Il Giorno del Ricordo non è una “manifestazione di destra”, come alcuni beceri compagni lasciano intendere, il Giorno del Ricordo va celebrato, ed a questo punto anche rispettato, da TUTTI, a prescindere dal colore politico.

La differenza tra noi, persone libere, identitarie e patriottiche, e “questi” sta proprio nella libertà di esprimere ed accettare, seppur non condividendolo, un pensiero, un’idea o un gesto diverso dal nostro!

CI SENTIAMO SOLO DI DIRE: VERGOGNATEVI!

I RAGAZZI DI GIOVENTÙ NAZIONALE PROVINCIA DI CROTONE