Solo donne e bambini questa sera in arrivo dalla “vicina” Ucraina. Stanchissimi, impauriti e soli. Padri, mariti e fratelli sono rimasti lì, per combattere una guerra che non desideravano. I loro occhi parlano, e se li osservi bene, raccontano quanto di orribile si sono lasciati alle spalle: le brutture e gli orrori di una assurda guerra di cui sono le sole ed innocenti vittime. Ci saranno delle famiglie crotonesi ad accoglierli nelle loro case. Forse, la loro nuova casa. Un pasto caldo, un tetto sicuro, e tanto amore. Buonanotte.