Riceviamo e pubblichiamo

Giada Vrenna

Premetto che non intendo disquisire in materia ingegneristica, ma vorrei precisare che prima di noi tale argomento è stato oggetto di dibattito anche in sede europea e in vari stati europei e la risposta è facendoci dei quesiti:

  1. Come valutate tale progetto alla luce dei danni potenziali e dell’assenza dei benefici per le popolazioni costrette a subire l’impatto? Mi riferisco all’impatto sull’ambiente che oltre a essere devastante può incidere sugli equilibri delle specie acquatiche come i grandi cetacei e la migrazione degli uccelli come appunto denunciato dallo stesso WWF.
  2. Come intendete garantire la sostenibilità degli impianti eolici offshore che si stanno diffondendo in Europa? In riferimento a questo punto voglio sottolineare come diventa importante, con l’installazione di tali impianti, la manutenzione costante e i costi di gestione che sono potenzialmente elevati inoltre l’azione delle onde e i venti molto forti possono danneggiare le turbine eoliche richiedendo interventi immediati.
  3. Come intendete garantire le giuste compensazioni alle comunità locali? Alla luce di quest’ultimo punto, non possiamo permettere che il nostro mare e la nostra costa, che sono un’eccellenza e risorsa per la nostra comunità, siano concessi senza aver alcun riparto dell’energia prodotta, alcun vantaggio ecologico, il dubbio vantaggio economico E alcuna garanzia sui danni che potrebbe arrecare un impianto del genere. Si tratterebbe, in parole povere, di piazzare una mega struttura sulla nostra costa senza garanzia alcuna per Crotone e paesi limitrofi. Per questa ragione nutro una forte opposizione.

Ribadisco il nostro non essere contro il green ma a favore del green, considerando anche le ultime modifiche in campo costituzionale a tutela dell’ambiente, ma alla luce di ciò è giusto prima dare risposta alle precedenti domande, differentemente il rischio sarebbe lo sciacallaggio della visione dell’ambiente e della tutela del paesaggio. Detto ciò, quando avremo le opportune risposte, si potrà considerare un’iniziativa veramente green a tutela dell’ambiente e paesaggio. Grazie.

Consigliere comunale di Crotone
Giada Vrenna
Italia Viva