Si è tenuto questa mattina presso la cittadella Regionale un incontro tecnico con l’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Meridionale e il Dipartimento Territorio e Tutela dell’Ambiente della Regione Calabria e i tecnici incaricati del gruppo proponente la realizzazione di una discarica di rifiuti “pericolosi e non” da ubicarsi in località Giammiglione

Con il sindaco Voce erano presenti la dirigente del settore Ambiente Clara Caroli e la funzionaria del settore Sara Balduino.

Il settore Ambiente del Comune, che già si era espresso negativamente sulla ipotesi di realizzazione della discarica, ha ribadito che ai sensi della normativa vigente in materia non è possibile collocare in aree individuate “di attenzione” dal piano di gestione rischio alluvione (PGRA) discariche di rifiuti “pericolosi e non”.

Una posizione netta che l’amministrazione aveva espresso nelle precedenti conferenze dei servizi tenutesi al riguardo e che ha esplicitato anche nel corso dell’incontro odierno.

A giudizio dei tecnici comunali, inoltre, le norme tecniche del PGRA non prevedono nessun intervento di mitigazione del rischio idraulico.

“Nel corso dell’incontro ho ribadito fermamente la netta contrarietà alla realizzazione di una nuova discarica. Crotone ha già abbondantemente dato e non è disposta a subire ancora. Non è un no pregiudiziale ma supportato da elementi tecnici. Tra l’altro è totalmente impensabile installare una discarica in un’area a rischio alluvionale. Rappresenterebbe un pericolo costante per la nostra città. Auspico che anche Provincia e Regione siano sulla nostra stessa linea di ferma opposizione” ha detto il sindaco Voce