Riceviamo e pubblichiamo

Nessun destino è già scritto. E sicuramente non lo è quello di una competizione elettorale e neanche quello di Crotone e della sua provincia che, troppo a lungo, sono state emarginate dai tavoli politici e governativi.

Oggi la rotta è stata invertita: Nico Stumpo di Cotronei e Carolina Girasola di Isola Capo Rizzuto, sono nelle liste del Partito Democratico per le elezioni politiche del prossimo 25 settembre, rispettivamente al primo posto per la Camera dei Deputati e al secondo posto per il Senato della Repubblica.

Candidature queste cosiddette “utili” per riuscire ad approdare in Parlamento e portare all’attenzione nazionale le problematiche della nostra città e dell’intero territorio provinciale.

Un proficuo risultato del quale va dato merito al lavoro profuso dal segretario regionale del PD, Nicola Irto (a sua volta capolista al Senato) e dal segretario provinciale, Leo Barberio.

La circostanza che Crotone non sia rappresentata nelle liste non dovrà, pertanto, influire in alcun modo sul risultato elettorale anche senza la presenza di soggetti radicati e riconosciuti nella città capoluogo, in quanto nel PD di Crotone è passato il tempo dei personalismi e dei veti incrociati: è arrivato, al contrario, il momento dei contenuti e del lavoro concreto a favore del territorio.

In città, tralasciando i confronti quotidiani, per due volte i dirigenti si sono riuniti, convocati per vie ufficiali, per vagliare proposte sia cittadine che provinciali di candidature.
All’esito di questi confronti, la linea è stata chiara: qualunque sia la scelta, il partito sarà compatto nel sostenerla.

I tempi di questa campagna elettorale, determinati dalla scelta scellerata di chi (5Stelle e centrodestra) ha deciso di far cadere prima del tempo il governo Draghi, purtroppo, non hanno permesso di prolungare ed allargare ulteriormente la riflessione e, d’altra parte, si sa che la legge elettorale con cui si andrà a votare non gratifica la capacità competitiva dei singoli candidati.

Consapevoli di tali limiti, il Pd di Crotone scende in campo, facendosi garante di una presenza e di un impegno concreto per il territorio da parte di quelli che oggi sono i candidati e domani saranno i nostri rappresentanti istituzionali. Ci assumiamo con consapevolezza questa responsabilità.

Negli ultimi mesi di lavoro abbiamo provato a riaccendere i riflettori su questa terra. Per riuscirci, ora abbiamo bisogno anche dell’aiuto dei crotonesi: solo se andiamo a votare, con un risultato compatto, possiamo dimostrare che questa terra esiste ed ha diritto ad avere rappresentanti validi, che portino avanti istanze e producano risultati.

Noi ci crediamo. Il 25 settembre abbiamo bisogno che ci crediate anche voi.

Annagiulia Caiazza
Segretario PD Crotone

Anna Melillo
Presidente PD Crotone