Stanno manifestando per i loro diritti al momento calpestati, e lo stanno facendo, giustamente, proprio sotto il palazzo comunale. Manifestano, pacificamente ma con determinazione, aspettando magari, che dagli uffici delle Politiche Sociali arrivino buone e confortanti notizie.

Allo stato però, i 40 operatori degli asili nido comunali (ancora chiusi), rischiano seriamente di perdere il loro posto di lavoro. Nell’ultimo bando infatti, diciamo clamorosamente, non è stata inserita la clausa sociale (paracadute). Di conseguenza, chi si aggiudicherà la gara per la gestione degli asili nido comunali, potrebbero anche non confermare il personale che per anni ha garantito continuità, serietà e professionalità. La patata bollente è tutta dell’assessore Filly Pollinzi, mentre il sindaco invece, ha già manifestato agli 40 operatori vicinanza e solidarietà.