Riceviamo e pubblichiamo

Insieme ad Alessandro Manica ho avuto il piacere di avviare un progetto culturale che ha avuto inizio con 88900, per poi tradursi in impegno politico negli anni successivi. Anni che hanno visto un importante rilancio di Stanchi dei Soliti, diventando il primo gruppo politico del consiglio comunale. Alessandro, in queste fasi, è stato fondamentale.

Sono grato ad Alessandro, perché ha rappresentato i valori di Stanchi dei Soliti, a partire dalla tutela finanziaria del Comune, 𝗹𝗶𝗺𝗶𝘁𝗮𝗻𝗱𝗼 𝗱𝗿𝗮𝘀𝘁𝗶𝗰𝗮𝗺𝗲𝗻𝘁𝗲 𝗶𝗹 𝗻𝘂𝗺𝗲𝗿𝗼 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗲 𝗰𝗼𝗻𝘃𝗼𝗰𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗶 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗖𝗼𝗺𝗺𝗶𝘀𝘀𝗶𝗼𝗻𝗲 consiliare di cui era presidente, con evidenti benefici finanziari per l’ente. Inoltre, si deve ad Alessandro l’approvazione del 𝗥𝗲𝗴𝗼𝗹𝗮𝗺𝗲𝗻𝘁𝗼 𝗰𝗼𝗺𝘂𝗻𝗮𝗹𝗲 𝘀𝘂𝗹𝗹𝗮 𝘃𝗶𝗱𝗲𝗼𝘀𝗼𝗿𝘃𝗲𝗴𝗹𝗶𝗮𝗻𝘇𝗮, senza il quale non sarebbe possibile applicare sanzioni amministrative attraverso le videoriprese.  

Gli impegni professionali di Alessandro, che ha intrapreso una nuova esperienza imprenditoriale, lo hanno portato a dover rinunciare alla carica di consigliere comunale. Una decisione responsabile, che lascerà spazio a chi può dedicare maggiore tempo all’attività amministrativa.  

Approfitto, quindi, per dare 𝗶𝗹 𝗯𝗲𝗻𝘃𝗲𝗻𝘂𝘁𝗼 𝗮𝗹 𝗻𝗼𝘀𝘁𝗿𝗼 𝗖𝗿𝗶𝘀𝘁𝗶𝗮𝗻 𝗣𝗿𝗶𝘀𝗺𝗮 (sullo sfondo di una foto che sembra predittiva di questo momento). Cristian ha già accettato ed è il più giovane fra i consiglieri comunali, dimostrando che il “largo ai giovani” per Stanchi dei Soliti non è soltanto uno slogan.   

Andrea Arcuri

Stanchi dei Soliti