Riceviamo e pubblichiamo

Crediamo di non sbagliare se affermiamo che la scuola è l’istituzione più importante che abbiamo nel nostro territorio.                                                                                                                        E crediamo di non esagerare affermando che questa istituzione andrebbe curata e rispettata, nonostante le difficoltà.                                                                                                                        Eppure quest’amministrazione comunale, persa nei suoi vaneggiamenti e nelle sue insensatezze, non fa nulla, nemmeno il minimo necessario, per tutelare e salvaguardare questo patrimonio.
E’ di ieri la notizia, l’ennesima, che riguarda il mondo della scuola crotonese, e tanto per cambiare, non è una buona notizia.                                                                                                            L’asta pubblica per la mensa scolastica è andata deserta!                                                                Questo sta a significare che, per altri mesi ancora, nelle scuole elementari e medie di Crotone il servizio di mensa scolastica non ci sarà e i bambini e le bambine non potranno usufruire di questo servizio.                                                                                                               A questo riguardo andrà rifatta la gara. Così come andranno rifatte le gare anche per il servizio di trasporto scolastico e per il supporto ai bambini disabili.
E intanto come se nulla fosse, e per distrarre l’attenzione dei cittadini, il vicesindaco della città imperversa sui media per invitare i crotonesi a partecipare “massicciamente” ai bandi di concorso indetti dal comune di Crotone per la copertura di 10 posti di lavoro. E questo nella città che ha oltre il 60 per cento dei giovani tra i quindici e i ventiquattro anni senza lavoro.  E non aggiungiamo altro per il rispetto dei ragazzi e delle ragazze crotonesi.

I consiglieri comunali
Giuseppe Fiorino
Fabio Manica