Riceviamo e pubblichiamo

Latassa: “Servizi alle famiglie che vivono la disabilità ridotti all’osso”

Ieri si è svolta una riunione congiunta tra la Commissione Pari Opportunità, quella della Cultura e le Politiche Sociali, alla presenza dell’assessore Filly Pollinzi e del dirigente Marano. All’ordine del giorno c’era l’analisi di quanto si sta facendo per dare supporto alle famiglie che vivono la disabilità, supporto che queste famiglie e soprattutto questi ragazzi hanno il diritto di avere.

Come mamma e come consigliera di P.O. non posso nascondere la mia delusione non solo nello scoprire che i servizi offerti a queste famiglie sono ridotti al minimo, che le risorse stanziate dalla Regione non coprono nemmeno tutto l’anno scolastico, ma anche per la mancanza di sensibilità e di tatto dell’assessore e del dirigente che hanno abbandonato la riunione prima della conclusione lasciando le mamme presenti tra il pubblico senza alcuna risposta.

Sono stata colpita dalla sofferenza di queste mamme che con tanta dignità si sono presentate ieri in commissione per rivendicare i propri diritti. Una dignità ed una sofferenza che non hanno minimamente scalfito ne il dirigente e ne l’assessore che, con una continua arrampicata sugli specchi, non sono riusciti a dare alcuna risposta a queste famiglie.

Che questa amministrazione non sappia dare risposte ai cittadini è ormai scontato, ma che questi, soprattutto i più deboli, non riescano a trovare nemmeno solidarietà dentro il palazzo comunale mi sembra vergognoso.

Ho già informato dell’accaduto la mia comunità politica, e nei prossimi giorni contatteremo direttamente la Regione per cercare di aumentare le risorse messe a disposizione del Comune di Crotone per finanziare l’ assistenza specialistica da fornire ai ragazzi disabili nelle scuole.

Iolanda Latassa

Consigliera Pari Opportunità

#Crotonecittòditutti