Accade anche questo, e purtroppo non è neanche la prima volta. Alcune bancarelle sistemate in pieno centro città, si sarebbero collegate abusivamente alla rete elettrica comunale. Tutto ciò, sarebbe stato possibile grazie all’esistenza nientedimeno che di una spia incustodita, vedi foto, la quale sembrerebbe proprio stata realizzata apposta per poter usufruire della corrente elettrica.

La presunta frode, opportunamente segnalata da un cittadino, ha prodotto l’immediato, ma allo stesso tempo anche tardivo intervento dei vigili urbani.

Sul posto anche il consigliere comunale Fabrizio Meo, che in merito all’accaduto ha affermato: “la solerzia dei cittadini supera di gran lunga la capacità di tutelare i propri interessi dell’Ente, e stante soprattutto i circa 300 mila euro in più che il Comune sta pagando di luce dall’inizio della guerra in Ucraina, sarebbe forse il caso di badare di più a queste cose”.