Riceviamo e pubblichiamo                                 

GARANTE COMUNALE  DEI  DIRITTI DEI  DETENUTI CROTONE

 

 

Il Capo del DAP accoglie la doglianza  del Garante  comunale dei detenuti di Crotone.

Presto un Protocollo di collaborazione  tra  Amministrazione penitenziaria e  Garante

 

Con viva soddisfazione  si rende noto che, a seguito della lettera di doglianza con  segnalazione del 27.09.2022  per  la  mancata comunicazione al Garante Comunale dei detenuti, avv. Federico Ferraro  dell’avvenuto suicidio, presso la locale Casa Circondariale di Crotone,  da parte della Direzione del locale Istituto di pena, è pervenuta in data  07.10.2022  una nota di risposta a firma del Capo Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria Dott. Carlo Renoldi , con sui si auspica di pervenire al più presto alla stipula di un Protocollo di collaborazione  tra l’Amministrazione penitenziaria e l’Ufficio del Garante dei detenuti che “individui le modalità più veloci ed efficaci di comunicazione e d di scambio informazioni” tra le due Istituzioni.

La nota di doglianza del Garante Ferraro ,contemporaneamente, era  stata rivolta all’attenzione  dei  Ministri della Giustizia e della Salute, del Capo del DAP, al Direttore del P.R.A.P. Calabria, al Presidente della Regione Calabria in funzione di  Commissario alla Sanità, al Commissario ASP  di Crotone  ed infine  alle Autorità locali di settore.

Viene accolto così l’auspicio del Garante Comunale per la costituzione di una Rete di sinergia interistituzionale, più collaborativa, tra l’Amministrazione  Penitenziaria e le Autorità di vigilanza nelle restrizioni alla libertà personale.

Al più presto si lavorerà in sinergia istituzionale  per la stesura del Protocollo,  con l’auspicio che verranno  coinvolte e daranno il loro contribuito costruttivo  tutte le Istituzioni Regionali e locali, coinvolte  a vario titolo, nella gestione del cd. “ Sistema Giustizia”: dalle Forze dell’Ordine, alle ASP, all’Autorità giudiziaria, alle Istituzioni Amministrative.    Non è più procrastinabile la costituzione di una Rete Interistituzionale Penitenziaria.

Si ringrazia il  dott. Renoldi, Capo del Dipartimento,  per la sensibilità ed attenzione  dimostrata verso il nostro Territorio, nell’unico riscontro finora ottenuto.

                                                                                    Uff del Garante dei detenuti di Crotone