Riceviamo e pubblichiamo

Consiglio Comunale: i “Soliti Stanchi” e un Centro Destra sfocato.

Se ce l’avessero raccontata all’inizio, di questa legislatura alla Agatha Christie, non ci avremmo creduto.
Soprattutto non avremmo mai creduto che, in così breve tempo, il movimento simbolo della rivoluzione “Vociana”, Stanchi dei soliti, avrebbe acquisito, senza alcun cenno di inquietudine, le stesse camarille e quell’auto compiacimento che si addice agli avventizi e agli avventurieri. Ci complimentiamo con loro che, avendo intimato al neo Presidente del Consiglio, Mario Megna, di abbandonare il gruppo di FI (di cui, peraltro, non faceva parte pur essendone il coordinatore cittadino), sapranno farsi carico del buon andamento del Consiglio e della sua terzietà, e, vista la “statura” del Presidente, non desterà meraviglia ritrovarlo, finanche, capolista alle prossime elezioni amministrative per “Stanchi dei soliti”.
Non entrerò nel merito di una posizione raccogliticcia e contorta.
Mi preme richiamare, invece, al senso di responsabilità la coalizione di Centro Destra della quale, oramai da più tempo, registriamo una certa approssimazione nella conduzione dei lavori consiliari ed una confusa e indeterminata visione delle questioni amministrative più sensibili. L’improvvisazione e la conduzione autoreferenziale del Sindaco e della Giunta non ricevono adeguato contraddittorio né visione alternativa e più rispondente alla realtà e, soprattutto, alle prospettive della Città.
Abbiamo il dovere e l’onere, di garantire anche a Crotone pari autorevolezza ed affidabilità di azione politica e progettuale per come la coalizione di Centro Destra garantisce a livello nazionale e Regionale.

Simona Ferraina – coordinatore cittadino FDI – Città di Crotone