Truffe agli anziani: alla Parrocchia Santa Rita di Crotone incontro con la Polizia di Stato

In un’azione congiunta tra la Parrocchia di Santa Rita e il Centro Anziani Il Roseto di Crotone, la comunità ha avuto l’opportunità di affrontare il crescente problema delle truffe agli anziani. L’incontro, svoltosi presso la Parrocchia Santa Rita, ha visto la partecipazione attiva della Polizia di Stato, rappresentata dal Commissario Lorenzo Manna.

Il Commissario Manna ha evidenziato come tali reati siano in costante aumento, con truffe spesso perpetrare ai danni di individui anziani. Durante l’incontro, sono stati condivisi consigli preziosi su come difendersi da queste frodi sempre più sofisticate.

Una delle truffe più diffuse è quella del “finto avvocato” o del “finto Carabiniere,” in cui i truffatori contattano le vittime affermando la necessità di un rimborso o simulando un incidente o un’azione illecita che coinvolgerebbe un familiare.

Il Commissario ha sottolineato che gli anziani sono spesso bersagli primari, data la loro minore dimestichezza con la tecnologia e la loro maggiore vulnerabilità. Queste truffe sono orchestrate da organizzazioni criminali ben strutturate, coinvolgendo individui che si recano di persona agli appartamenti degli anziani o che effettuano telefonate fraudolente.

Tra i consigli forniti durante l’incontro, c’è l’importanza di diffidare dalle richieste di denaro, di accertarsi che la richiesta provenga effettivamente da un familiare e di non cedere a pressioni. È fondamentale verificare l’autenticità delle richieste e non trasferire somme di denaro senza averne la certezza.

L’obiettivo principale è sensibilizzare e informare la comunità su come riconoscere e prevenire le truffe, affinché gli anziani possano difendersi in modo consapevole.

Questo incontro è stato un passo importante nel promuovere la sicurezza e il benessere degli anziani, dimostrando come la collaborazione tra istituzioni religiose, comunità e forze dell’ordine possa contribuire a contrastare fenomeni criminali e proteggere i cittadini più vulnerabili.

poliziadistato #essercisempre