Anche oggi durante la seduta del Consiglio Comunale, non appena se ne è presentata l’opportunità, Fabrizio Meo, da sempre impegnato in prima linea con e per i soggetti diversamente abili, e per l’abbattimento di tutte le barriere architettoniche, ha posto all’attenzione dell’assise alcune problematiche evidentemente ancora causa di oggettivi disagi sociali. “Sapete cosa ha chiesto la Rai in previsione del concerto di fine anno in Piazza Pitagora? Cinquanta bagni pubblici, dieci dei quali per i disabili. Interventi che la scorsa estate per esempio, in occasione della stagione estiva, sono stati realizzati solo a seguito di una mia forte sollecitazione.

La disabilità è una sfida.
Ma va raccolta, altrimenti diventa una sconfitta. E questa attenzione deve essere dimostrata per tutte le iniziative pubbliche che si svolgono in città”.