Riceviamo e pubblichiamo

Vorrei ringraziare il presidente del Comitato di Quartiere Tufolo – Farina, i residenti del quartiere e tutti coloro che, con un post social, mi hanno manifestato solidarietà per una serie di insulti indirizzati alla mia persona ed in particolare per una frase nella quale per i lavori di bitumazione in via Nazioni Unite avrei meritato “un tumore al cervello”

Non avrei pubblicamente risposto a questa deriva social.

Ma è stata proprio la riconoscenza verso questi tantissimi cittadini che mi ha mosso a farlo.

Comprendo che riqualificare due chilometri di strada, una strada importante per il quartiere Farina, comporta disagi.

Ma per la sicurezza dei cittadini andava fatto.

Se comprendo il disagio, anche se per un’opera necessaria, non posso accettare che si trasformino in un così grave insulto.

Noi operiamo nell’interesse della comunità cittadina ed anche questa azione era finalizzata in tal senso.

Tuttavia non è questo che intendevo esprimere in questo breve intervento.

Volevo invece evidenziare che l’amarezza per quanto letto è stata cancellata dalla solidarietà delle tante brave persone che abitano nel quartiere e di tutte quelle che mi hanno manifestato solidarietà alle quali va tutta la mia riconoscenza.

L’assessore ai Lavori Pubblici

Rossella Parise