Sanità calabrese, o ciò che di essa ormai rimane.

Non è più una semplice voce ormai, oppure una fantasia popolare, bensì e purtroppo, una nuova e strana realtà. Strana a dirsi, e anche da accettare. D’ora in poi, se avete bisogno di un’ambulanza per una emergenza sanitaria, il numero da chiamare non è più lo storico 118, ma il 112. Si, avete capito bene, il 112, lo stesso numero che solitamente si utilizza per chiamare i Carabinieri.

Tutto ciò, a causa della discutibile e penalizzante decisione della Regione Calabria di accentrare in un’unica sede a Cosenza, le ex centrali 118 di Crotone, Vibo e Lamezia, ormai chiuse e suddivise in due aree. Nello specifico caso, e geograficamente parlando, Crotone diventa area nord.