Riceviamo e pubblichiamo

Dove vai?
Prendo pesci. . .

Rispetto al tentativo di rimuovere il vincolo che impone ad Eni di portare i veleni del sito industriale fuori dalla Calabria le Istituzioni preposte devono semplicemente dire cosa pensano. La Conferenza dei Servizi conclusa ad ottobre del 2019 ha approvato il piano di bonifica ponendo il vincolo che i veleni devono essere smaltiti fuori della Calabria in apposite discariche.
I tentativi da parte di Eni di rimuovere il vincolo non sono mancati in questi anni e responsabilmente  sono stati giustamente respinti.
D’altronde la prescrizione di portare i veleni fuori dalla Calabria non è frutto di un capriccio o di pregiudizi verso Eni ma di
una decisione assunta sulla base dei pareri di autorevoli Istituzioni Scientifiche.
Il fattore di pressione di cui parla il Sindaco di Crotone, non c’entra nulla rispetto al vincolo del quale Eni chiede la rimozione.
Il vero fattore di pressione è quello esercitato da chi vuole lasciare i veleni a Crotone.
Il Sindaco Voce lo sa bene.
Per questo, a differenza dei tanti maliziosi, noi vogliamo continuare a credere che a dette pressioni risponderà con coerenza rispetto alle battaglie ambientaliste grazie alle quali è divenuto Sindaco della città di Crotone.