Post pubblicato sul suo profilo Facebook, dal Consigliere Comunale del Movimento Cinque Stelle Andrea Correggia, in merito alla molto movimentata ed accesa riunione della II Commissione Consiliare.

“Oggi in commissione stavamo discutendo della difficile situazione dei rifiuti a Crotone (tema caldo), io nella discussione ho fatto delle affermazioni sulle quali un consigliere ha cominciato a insultarmi dandomi del bugiardo, io nel dirgli dove avevo preso le mie informazioni mi sono ritrovato il suddetto consigliere ancora più incattivito che alzando la voce ha cominciato a ripetere che ero un bugiardo patentato, ammetto che a quel punto ho alzato la voce pure io ma mai offendendo nessuno ma cercando di portare la discussione sulla questione politica (per quanto era possibile in quella situazione ). Il risultato?

Il presidente della commissione ha strillato contro di me per dire che io ero un “istigatore”.. Ora non scendo nei particolari del fatto perché vorrei centrare il senso del post sul fatto che io venivo insultato e non sono stato difeso dal presidente della commissione ma anzi sono stato definito “instigatore”..

Dico questo per farvi capire in che clima lavoriamo io e Ilario Sorgiovanni, siamo scomodi perché diciamo ciò che pensiamo e non ci alliniamo a un sistema di potere che domina a Crotone (noi non abbiamo nulla da chiedere altri credo di sì) i presidenti di commissione lasciano che veniamo insultati e se possono evitano di darci la parola.
Ma tanto non si molla di un cm….”.