Una Pattuglia della Sezione Polizia Stradale di Crotone, nella serata del 18/11/2019, nel corso di servizi destinati al controllo sull’autotrasporto di merci, procedeva al fermo di un autoarticolato, condotto da C.R. Durante la verifica delle dell’apparecchio cronotachigrafo e delle sue risultanze relative all’osservanza dei tempi di guida e di pausa, gli operatori scorgevano la presenza di un cofanetto metallico, ove nella parte superiore vi era la raffigurazione di una foglia di canapa indiana e al cui interno veniva accertata la presenza di tabacco mischiato con sostanza erbosa, che, a seguito di esame qualitativo effettuato presso il Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica della Questura di Crotone, è risultata essere grammi uno di sostanza stupefacente di tipo marijuana. Stante l’accertamento e la contestazione dell’art. 75 del Testo Unico sugli stupefacenti, la sostanza ed il suo contenitore venivano sottoposti a sequestro amministrativo. Sussistendo fondati motivi di ritenere verosimile uno stato di alterazione psicofisica, gli agenti invitavano il conducente a sottoporsi ad accertamenti medico/clinici ai sensi dell’art. 187 del codice della strada, ma lo stesso rifiutava.

Al C.R., quindi, veniva ritirata la patente di guida per la successiva sospensione della validità da sei mesi a due anni e deferito all’A.G. per il connesso rifiuto a sottoporsi ad accertamenti clinici diretti a verificare l’assunzione di sostanze stupefacenti quale esplicita previsione normativa prevista dall’art. 187, comma 8, del codice della strada. L’autoarticolato veniva affidato in conduzione ad altra persona.