Sono giorni intensi, incerti e molto caldi quelli che si stanno vivendo all’interno del turbolento centrodestra crotonese, e che stando a quanto apprendiamo, resteranno tali se la situazione politica e gerarchica rimarrà la medesima.

A Lega e Fratelli d’Italia infatti, che hanno già ampiamente lasciato intendere di poter correre anche da soli, con tanto di sindaco e liste civiche a supporto, non andrebbe affatto a genio la linea di condotta politica sinora adottata dal Coordinatore provinciale di Forza Italia Sergio Torromino, il quale non avrebbe soltanto “imposto” l’attuale candidato a sindaco, ma avrebbe poi aperto la porta del centrodestra a liste civiche che provengono dal centrosinistra, e che non rappresenterebbero la tanto auspicata e decantata discontinuità.

L’altro motivo del momentaneo dissenso nei confronti di Forza Italia, deriverebbe da motivazioni squisitamente legate ai valori ed alle storiche tradizioni politiche di centrodestra, che secondo Lega e Forza Italia sarebbero state evidentemente disattese.

La situazione dovrebbe essere un po’ più chiara entro la serata di oggi, dopo le indicazioni che scaturiranno dagli incontri con i vertici nazionali e regionali di Fratelli d’Italia e Lega.

La sensazione, alla luce dei fatti, è che una ricucitura dei rapporti, potrebbe essere ancora possibile, a patto che Torromino e soci facciano un passo indietro. Politico e programmatico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here