Riceviamo e pubblichiamo

Nella mattinata del 21 agosto u.s. si è riunito presso la Prefettura, il Comitato provinciale per l’Ordine
e la Sicurezza Pubblica presieduto dal Vice Prefetto Vicario, al quale hanno partecipato, oltre ai
vertici provinciali delle Forze di polizia, i Sindaci, i Commissari Straordinari e i Comandanti delle polizie municipali dei comuni rivieraschi della provincia.
All’ordine del giorno della riunione, la discussione in merito all’ ordinanza del Ministro della salute
del 16 agosto u.s., con la quale è stato disposto l’obbligo dalle ore 18:00 alle ore 06:00 di usare protezioni delle vie respiratorie_anche all’aperto, negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico nonché negli spazi pubblici (piazze, slarghi, vie) ove si possano formare più facilmente
assembramenti, spontanei e/o occasionali.

In particolare, sono stati illustrati i dispositivi di controllo pianificati dalle Forze di polizia coadiuvate
dalle polizie municipali, mirati a verificare, nel territorio il rispetto delle disposizioni succitate.
Si è altresì esaminata la situazione dei locali e l’osservanza del divieto di svolgere attività di
intrattenimento danzante per discoteche, sale da ballo, lidi e locali assimilati, focalizzando l’attenzione
su quei luoghi, frequentati in particolar modo o dalle fasce più giovani della popolazione, nei quali
più alto è il rischiò di situazioni di mancato rispetto delle precauzioni anti-Covid.
Nel corso della riunione è infine emersa la necessità, da parte di tutti i soggetti istituzionali interessati,
di mantenere altro il livello dell’attenzione sulla diffusione del contagio da Covid-10 e di rinnovare
costantemente l’opera di sensibilizzazione della popolazione sull’importanza di utilizzare i dispositivi di protezione e di rispettare rigorosamente le regole di igiene e distanziamento sociale, al fine di
evitare la diffusione del contagio.