Riceviamo e pubblichiamo

E’ stato completata ieri pomeriggio la rimozione di materassi, reti, coperte e suppellettili varie che imbrattavano piazzale Nettuno. L’area dell’ex mercato generale, oggi adibita a terminal di alcune compagnie di bus a lunga percorrenza, era diventata da tempo il bivacco per una cinquantina di extracomunitari che vi avevano stabilito la loro improvvisata dimora.

L’ intervento di sgombero è stato effettuato fin dalla mattinata di ieri dalle squadre di Akrea coadiuvate da personale della Polizia locale. All’arrivo dei Vigili diversi migranti si sono dati alla fuga. Dopo la rimozione dei giacigli piazzati sui tetti degli ex magazzini e delle misere masserizie, si è provveduto a bonificare e a sanificare tutta l’area.

L’ occupazione abusiva di questo spazio, indecorosa e triste vetrina di un’umanità derelitta in pieno centro città, è da tempo all’attenzione delle pubbliche Autorità anche a seguito delle numerose lamentele dei viaggiatori che partono e arrivano con i bus delle varie autolinee che collegano Crotone con alcuni capoluoghi del centro e del nord Italia.

Ieri si è deciso di intervenire anche per far fronte alle precarie condizioni igieniche del luogo, scelto in particolare da migranti del sud-est asiatico come alloggio notturno di fortuna.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here