Ad una settimana dal ballottaggio-day, le acque in seno al “centrodestra” crotonese sono tutt’altro che tranquille.

I malesseri assortiti infatti, già palesatisi in occasione della poco collegiale “scelta” del candidato a sindaco, e successivamente nella campagna elettorale pre primo turno, sono ormai cronici e, a pochi giorni dal voto, sono ormai diventati veri e propri mal di pancia.

A soffrirne sarebbero soprattutto due dei tre partiti della coalizione: Lega e Fratelli d’Italia. Vedi lite fra il referente provinciale della Lega Giancarlo Cerrelli e il cosiddetto bi-vertice della coalizione che, in occasione dell’ultima riunione di giovedì, ha “preferito” il referente cittadino Salvatore Gaetano a Cerrelli, provocando l’irruzione e reazione di quest’ultimo, con conseguente abbandono della riunione di entrambi i referenti della Lega.

Ma non è tutto, poiché il “virus” dell’insofferenza starebbe circolando anche in casa di Fratelli d’Italia, a quanto pare non tenuti in considerazione in merito all’eventuale carica di vice sindaco, già promesso alla civica Consenso, e che invece spetterebbe al partito della Meloni.

Chiude il poco incoraggiante quadro, la situazione di Krotone da Vivere, in rotta con il coordinatore provinciale di Forza Italia già da diverso tempo, e ultimamente anche alle prese con fibrillazioni interne alla sua lista.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here