Riceviamo e pubblichiamo

“La scuola è iniziata e il problema di trasporti a Capocolonna ancora non è stato affrontato. Dopo le segnalazioni fatte gli scorsi mesi abbiamo erroneamente pensato che porre un riflettore su questo problema lo avrebbe inserito nelle questioni di urgente interesse collettivo. Sbagliavamo, sbagliavamo perché i quartieri periferici della città sono ancora drammaticamente lontani da ogni azione programmatica.

La scuola sta ricominciando lentamente ed in modo frammentato. Alle famiglie che già si dovranno sobbarcare l’onere di doversi dividere tra lavoro e ingressi scolastici dei figli avranno anche la difficile questione degli spostamenti con i mezzi. Ha senso ora risollevare la questione trasporti pubblici locali, perché non possiamo permettere che la città di Crotone debba scegliere, in un momento così drammaticamente difficoltoso, tra istruzione e lavoro.

I mezzi pubblici supportano la popolazione nella sua interezza ma danno respiro a quelle famiglie che non hanno un mezzo di trasporto privato. Rivolgiamo nuovamente l’appello affinché si possa realmente intervenire e garantire i trasporti anche nelle sedi lontane dal centro. Capocolonna e le sue contrade devono essere urgentemente collegate con il centro città e con le scuole. Una riprogrammazione del trasporto che tenga conto di queste esigenze sarebbe un segnale di concreto impegno per le periferie e per i suoi abitanti”.

Cittadini di Capocolonna

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here