Riceviamo e pubblichiamo

Giancarlo Cerrelli e Marisa Luana Cavallo

Cerrelli e Cavallo (Lega): Vicinanza della Lega al popolo crotonese

Giancarlo Cerrelli (Coordinatore provinciale Lega Crotone) e Marisa Luana Cavallo (Consigliera comunale Lega Crotone) esprimono vicinanza, personalmente e a nome della Lega Salvini, al popolo crotonese e a quello della provincia di Crotone, che in queste ore sono stati colpiti da avverse  e drammatiche condizioni meteorologiche che li hanno ulteriormente prostrati, proprio in un momento in cui la congiuntura sanitaria, sociale ed economica sta fortemente provando la comunità del crotonese.

Il coordinatore provinciale della Lega Cerrelli informa di essersi messo in contatto con il Presidente della Regione f.f., Nino Spirlì, anche lui della Lega,  il quale gli ha riferito di essere impegnato a monitorare attentamente la situazione drammatica che sta vivendo la provincia di Crotone e di essere in continuo contatto con il responsabile della Protezione civile della nostra provincia e con il Sindaco di Crotone; Spirlì ha, inoltre, informato Cerrelli, di aver predisposto, il raddoppio dell’invio a Crotone dei mezzi della Protezione civile, qualora la situazione dovesse richiederlo.

 La consigliera comunale Cavallo, da parte sua, è stata contattata dal Consigliere regionale della Lega, Pietro Raso, il quale le ha assicurato vicinanza e le ha ribadito che nella sua qualità di consigliere regionale e come persona vicina alle comunità colpite seguirà da vicino assieme alla Protezione Civile l’evolversi della situazione. Il Consigliere regionale Raso, inoltre, ha informato la consigliera Cavallo che nei prossimi giorni sarà presente sul territorio del crotonese per un sopralluogo volto a comprendere le cause tecniche di quanto accaduto e di cosa non ha funzionato.

 La drammatica situazione che sta vivendo il territorio crotonese – affermano, infine, i due esponenti della Lega di Crotone, Cerrelli e Cavallo – serva da monito a chi è preposto alla salvaguardia dei rischi idro-geologici a cui la nostra terra è predisposta.

Ci chiediamo – concludono Cerrelli e la Cavallo – se molti dei danni che stanno subendo alcune zone di Crotone, sarebbe stato possibile evitarli con una  più corretta e attenta prevenzione e manutenzione.   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here