Scuole aperte a Crotone questa mattina, ma desolatamente e come ci si poteva attendere, quasi deserte. A prevalere infatti, ad una settimana dalle vacanze di Natale, in piena pandemia e con la didattica a distanza in pieno svolgimento, sono stati la paura, la prudenza, ma anche il mancato funzionamento degli impianti di riscaldamento in diversi istituti scolastici della città.

Ricorso di alcuni genitori alla ordinanza di chiusura del sindaco e sentenza del Tar a parte, per i quali ovviamente ognuno è libero di esprimere la propria opinione, considerato il momento, delicato e molto incerto sotto tutti i punti di vista, sarebbe forse stato più opportuno continuare con la DAD, almeno sino alle vacanze natalizie. Solo dopo il 6 gennaio infatti, grazie ad una visione generale più completa, sapremo e capiremo se la scuola potrà tranquillamente riprendere in presenza, oppure no.

Ci riferiamo alla sanificazione degli istituti scolastici, di un sicuro servizio dei trasporti, e naturalmente anche del funzionamento dei riscaldamenti.

Un’aula di una scuola elementare questa mattina

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here