Partiamo da un assunto. Il dato in questione, è un dato generale, pubblico, chiaro, oggettivo ed inequivocabile.

Si riferisce alla spesa relativa alle Commissioni consiliari di questa amministrazione comunale che, sino a questo momento, ha speso mensilmente 27 mila euro circa, sarebbe a dire 10-12 mila euro in più rispetto alla precedente amministrazione.

Questi sono i numeri, e questa è la cifra che il Comune di Crotone sborsa mensilmente per le Commissioni consiliari. Non entriamo nel dettaglio, né intendiamo fare i conti in tasca a questo o a quel consigliere. Chi infatti matura diversi gettoni, è perché ha evidentemente presenziato e lavorato.

Nulla da eccepire per quanto ci riguarda. Quello che in questo caso stona e non poco, dopo nove mesi di amministrazione Voce, è invece legato al tanto decantato e famigerato processo di cambiamento e rinnovamento che, anche in questa occasione non ravvisiamo. Coerenza, gestione e programmazione amministrativa molto probabilmente, non appartengono a questo governo comunale.

E non andiamo oltre. Per ora.