Funzioni di Arpacal: Controllo dei fattori chimici, fisici e biologici d’inquinamento sulle matrici ambientali; supporto tecnico-scientifico nella valutazione e prevenzione dall’inquinamento; gestione delle reti di monitoraggio; realizzazione di sistemi informativi e banche dati ambientali; controllo sulla qualità dell’aria, dell’acqua e del suolo; rifiuti; radiazioni e rumore; grandi rischi industriali; supporto tecnico-scientifico all’attività di valutazione (VIA, VAS, IPPC).
Cari amici, ora finalmente sappiamo di chi sarebbe la responsabilità dei liquami in spiaggia ed a mare, e che col depuratore fra l’altro, non c’entra nulla.
Nonostante la Regione Calabria, abbia stanziato 600 mila euro per il depuratore che tuttavia, non serviranno a risolvere il problema reale, cioè il sottodimensionamento della rete fognaria.
Dal lungomare la fogna fuoriesce a causa del sottodimensionamento della tubazione in base all’utenza.
Il depuratore non funziona, e la fogna scarica anche nel fiume Esaro senza essere depurata.
Un conto è la rete, che in quel tratto d’estate non è idonea, e poi c’è la depurazione.
E su tutto sembrerebbe: pochi o addirittura nessun controllo da parte di Arpacal.
Vedi specifica e dettagliata apertura su compiti e funzioni essenziali.
A Crotone il personale assunto sarebbe stato trasferito a Catanzaro e Cosenza.
Laboratori semi chiusi e nessuno che si occuperebbe di tali, piu che mai necessari interventi.
In un territorio già “assassinato” come il nostro, con siti da bonificare, tre centrali a biomasse, una centrale turbogas, discariche per rifiuti pericolosi e depuratori bloccati.
Arpacal ha un dipartimento in ogni provincia,  ma Crotone e Vibo invece, sarebbero stati depotenziati, ed a venirne meno, quasi tutti i servizi ed i controlli essenziali, compresi appunto, quelli al depuratore ed alla rete fognaria.
Ma parliamo di anche di controlli manutentivi e di qualità, dal sito industriale alle discariche.
Morale della favola: oggi Arpacal a Crotone avrebbe purtroppo poca valenza, per evidente responsabilità della politica.
Esempio pratico: Quando alle Biomasse devono effettuare i controlli ai camini o sui suoli, si invia comunicazione ad Arpacal per presiedere e fare dei campioni per le contro analisi.
Ma nel 2015 Arpacal alla Biomasse, non ci avrebbe messo piede…
Lo farà presto, si spera…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here