La sentenza degli imbecilli e della più becera e dilagante disumanità: questi uomini sono “colpevoli” anche di essere morti in mare! A questo siamo arrivati purtroppo. Svegliatevi coscienze, apritevi cuori, siamo tutti esseri umani e viviamo tutti sotto lo stesso cielo.

Cattiveria, odio e rancore freddi e gratuiti, causano solo guerre, divisioni e l’estinzione della vera e unica forza che muove il mondo: l’amore. Se anche per morire bisogna nascere nel posto giusto, con la pelle bianca, belli, ricchi e possibilmente politicamente “giusti”, vuol dire che in questo nostro mondo non ci sappiamo e non ci vogliamo più vivere.

Troppo presto, in preda alla paura, ci eravamo illusi di essere diventati tutti più buoni. Ma non è cosi, e forse mai lo sarà. Non siamo immuni, e né immortali.

Riflettiamo e preghiamo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here