Ce n’è uno che addirittura dice di voler liberare Crotone! Ce n’è un altro che vuole una Crotone normale! Chi è convinto di rappresentare l’unico e vero cambiamento per Crotone! E c’è chi invece dice di desiderare che Crotone sia la città di tutti!

Stiamo parlando di candidati a sindaco di Crotone, e di slogan ad hoc scelti per la rispettiva campagna elettorale. Pensieri tradotti in parole, che in un certo senso identificano non solo il loro format politico, ma anche, evidentemente, il personale modo di essere e di vedere le cose, a prescindere del particolare ed importante momento che i candidati stessi stanno vivendo.

Altrimenti non farebbero quello che stanno facendo, e sicuramente non ci avrebbero messo la faccia. Certo, non sarà solo un semplice slogan a decidere o cambiare le sorti di una campagna elettorale, peraltro molto accesa ed incerta, ma servirà se non altro ad aiutare i cittadini nella scelta del loro candidato a sindaco.

Abbiamo detto aiutare a vederci un po’ più chiaro, e non decidere, perché a volte sono proprio le cose che sembrano più piccole ed insignificanti a fare la differenza, a chiarirti un dubbio, e spingerti verso chi ti trasferisce fiducia, affidabilità, esperienza, sicurezza, e un minimo di prospettiva futura supportata da programmi seri e concreti che esistono già, e non soltanto rabbiose idee, gridate ed improvvisate, monotoni argomenti che si poggiano sulla banale e scontata normalità e finte parate all’americana, oppure sulla presunzione di essere diversi, migliori di tutti, e custodi di tutte le virtù e verità.

Nulla si inventa e nulla si improvvisa. Anche in politica, e soprattutto quando ci si appresta a governare una città.

Perché amministrare una città non significa solo bramosia di prevalere sull’altro, ambire e vincere a tutti i costi, ma soprattutto equilibrio, saggezza, lungimiranza, competenze ed amore per la propria città. Che non è tua, ma di tutti! Osserviamo, riflettiamo attentamente e poi decidiamo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here