Riceviamo e pubblichiamo

LA VITTORIA DI ENZO VOCE A CROTONE E LA RESPONSABILITA’ DELLA POLITICA
di MARILINA INTRIERI

A Crotone la vittoria di Enzo Voce a sindaco della citta è segnale chiaro che ha saputo accendere la speranza nei crotonesi liberando nuove energie.
In consiglio comunale per la prima siederanno, in modo quasi paritario rappresentanti di ambedue i sessi, un fatto di grande modernità per la nostra realtà.
Lontanissimi i tempi in cui tra mille difficoltà io e la consigliera comunale Nella Mustaccio riuscimmo a far inserire nello statuto comunale di Crotone la norma per la quota delle donne in giunta fortemente contrastata da molti consiglieri primo tra tutti Pasquale Senatore.

Sull’analisi del flusso elettorale non mi soffermo se non per ribadire ciò che è evidente, Enzo Voce ha raccolto il consenso di elettori storici del centro sinistra che privi di una loro rappresentanza al ballottaggio si son travati a scegliere se votare la destra storicamente alternativa ai valori di progresso oppure il candidato autonomista.
Ora il sindaco Voce, al quale faccio gli auguri di un proficuo lavoro nell’interesse della citta, ha la responsabilità politica di non deludere anche questa parte di elettorato che lo ha sostenuto e di confermare con i comportamenti, le scelte, il linguaggio aperto e democratico, i valori di quanti si sono riconosciuti in Lui rassicurandoli così che, pur autonomista, non sarà l’antipolitica a guidarlo ma la sua passione politica si svolgerà sul filo di valori di appartenenza comuni che chiamato a testimoniare e interpretare.

Molto presto capiremo, la cartina al tornasole sarà il suo approccio al governo della cosa pubblica nel rapporto con le opposizioni, forze di governo a Roma e in Regione.
Se archivierà – come auspico vivamente- l’autosufficienza di governo sui grandi problemi che attanagliano la città che necessitano del coinvolgimento delle opposizioni e dell’intenso dialogo con la rappresentanza istituzionale del territorio vuol dire che a Crotone si stanno aprendo effettivamente strade nuove che non sono quelle dell’antipolitica.
Buon lavoro. A tutti i consiglieri comunali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here