Come si può, e perché far disputare una partita di pallone in simili, difficili, incerte e complicate condizioni meteorologiche, con tutto quello che ne consegue?

Nel bel mezzo di una allerta meteo di livello rosso, ancora in corso, e che già da molte ore sta flagellando Crotone ed il suo territorio, mentre sono tantissime le persone e le aziende ad aver subito ingenti danni, e mentre sono numerose ed incessanti le richieste di soccorso da parte di cittadini in grande difficoltà, che cosa si decide di fare? Di far giocare Crotone-Lazio! Assurdo.

La città è in ginocchio, soffre, è in grande apprensione, servono uomini e mezzi per interventi e soccorsi ovunque, danni, frane ed allagamenti ovunque, il fiume che rischia di esondare, famiglie da evacuare, e nonostante tutto ciò, una delle priorità o la priorità è far giocare Crotone-Lazio? Inverosimile.

E intanto gli appelli a restare a casa, considerata la situazione di assoluto pericolo, si sprecano. Evidentemente, non è riferito a tutti. C’è pericolo e pericolo. E infatti si gioca! E anche da questi “particolari” che si intuisce perché dalle nostre parti è sempre tutto “rosso”. O quasi. Mentre scriviamo l’Esaro esonda. Vergogna!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here