Scarsa illuminazione, in alcuni tratti addirittura inesistente e rifiuti che si accumulano fin ad occupare un’intera carreggiata. Nelle Contrade a Nord di Crotone ogni volta che piove si ha la paura di dover gettare i sacrifici di una vita o dover addirittura abbandonare la propria abitazione.

In questo lembo di territorio di Crotone le strade sono disastrate, non ci sono mezzi di trasporto  e i ragazzi non possono andare a scuola in tutta sicurezza.

Nel 2021 problemi del genere non dovrebbero esistere, eppure, gli abitanti delle contrade Nord di Crotone tutto questo lo vivono ogni giorno.

A nulla sono serviti gli appelli lanciati all’indomani dell’alluvione dello scorso 22 novembre 2020.  Chi ha il potere di cambiare o migliorare queste situazioni purtroppo è rimasto sordo.

Da anni viviamo in condizioni INdignitose per colpa di amministrazioni che guardano solo sotto il proprio naso e che trascurano le zone limitrofe della città di Crotone.

Continuiamo a chiederci:

–          Siamo soli?

–          Verranno puliti i canali?

–          Verranno messi in atto i lavori per illuminare le aree rimaste al buio?

–          Quanto dobbiamo aspettare per farci togliere la spazzatura attira ratti e malattie da sotto casa?

–          I nostri figli possono rientrare a scuola nelle giuste condizioni?

In questo momento, a nome delle contrade più trascurate della città, in quanto referente delle Contrade Nord per Fratelli d’Italia mi auguro si possa avere, al più presto una risposta a questi quesiti.

È chiaro a tutti, questi sono problemi che ledono la salute, la dignità e i diritti dei cittadini residenti in tali zone, sono difficoltà che devono avere priorità.

Tali criticità sono già state comunicate e rese note al commissario cittadino Giuseppe Malena e al consigliere comunale di FDI Andrea Tesoriere.

Loriana L. MACRÌ
Fratelli d’Italia Referente
Contrade Nord Crotone